Chessa Olivares

  • “Nel finito… Mai finito” di Iole Chessa Olivares è un lavoro complesso e articolato, composto da 67 liriche

    Nel finito… Mai finito di Iole Chessa Olivares

    “Nel finito… Mai finito” di Iole Chessa Olivares è un lavoro complesso e articolato, composto da 67 liriche
  • Il rapporto tra ontologia e prassi, individualità e alterità nella raccolta<br />
“Nel finito…mai finito” della poetessa cagliaritana Iole Chessa

    In punta di libro…

    Il rapporto tra ontologia e prassi, individualità e alterità nella raccolta
    “Nel finito…mai finito” della poetessa cagliaritana Iole Chessa
  • AH, L’ EBBREZZA DEL VINO<br />
Mi ammala il vigore dell’autunno<br />
la piena dei tini<br />
la fragilità degli acini<br

    Ah, l’ebbrezza del vino

    AH, L’ EBBREZZA DEL VINO
    Mi ammala il vigore dell’autunno
    la piena dei tini
    la fragilità degli acini
  • (per FONTANA DI TREVI)<br />
Fusione di gocce<br />
nello scroscio dell’antica fontana<br />
spirali<br />
alterati suoni complici<br />
per grazia di

    Lo scroscio

    (per FONTANA DI TREVI)
    Fusione di gocce
    nello scroscio dell’antica fontana
    spirali
    alterati suoni complici
    per grazia di
  • L’Associazione Italiana del Libro ha consegnato un un premio speciale in nome di Giancarlo Dosi a Samantha Cristoforetti e Stefano Sandrelli per il loro

    Una casa in orbita

    L’Associazione Italiana del Libro ha consegnato un un premio speciale in nome di Giancarlo Dosi a Samantha Cristoforetti e Stefano Sandrelli per il loro
  • IL CARRETTO BENEDETTO<br />
Eri solo un carretto<br />
da ortolano<br />
non ti sapevi benedetto<br />
VIVO<br />
ogni momento<br />
per portare

    Il carretto benedetto

    IL CARRETTO BENEDETTO
    Eri solo un carretto
    da ortolano
    non ti sapevi benedetto
    VIVO
    ogni momento
    per portare
  • COMUNQUE FESTA<br />
Cade come una goccia d’acqua<br />
la ” buona parola ”<br />
scarna puntuale<br />
riluce d’anima<br />
ma…nessuno la

    Comunque festa

    COMUNQUE FESTA
    Cade come una goccia d’acqua
    la ” buona parola ”
    scarna puntuale
    riluce d’anima
    ma…nessuno la
  • IN CASA SENZA DISTURBARE<br />
S’allontana un brusìo di pareti<br />
scivola paziente<br />
in più di una resa<br />
all’ultimo nodo.<br

    In casa senza disturbare

    IN CASA SENZA DISTURBARE
    S’allontana un brusìo di pareti
    scivola paziente
    in più di una resa
    all’ultimo nodo.
  • SENZA ATTENUANTI<br />
Con balzo inatteso<br />
pene, soprusi, lutti<br />
perdono<br />
le croste delle ustioni<br />
nel fermento<br />
che fa di

    Senza attenuanti

    SENZA ATTENUANTI
    Con balzo inatteso
    pene, soprusi, lutti
    perdono
    le croste delle ustioni
    nel fermento
    che fa di
  • Senza attenuanti<br />
Con balzo inatteso<br />
pene, soprusi, lutti<br />
perdono<br />
le croste delle ustioni<br />
nel fermento<br />
che fa di

    Senza attenuanti

    Senza attenuanti
    Con balzo inatteso
    pene, soprusi, lutti
    perdono
    le croste delle ustioni
    nel fermento
    che fa di
  • PAPAVERI DI PACE<br />
GERUSALEMME<br />
WARDE – Installazione Urbana – 6/11/2015<br />
Piazza Valero<br />
Ora a Gerusalemme<br />
proprio nel suo

    Papaveri di pace

    PAPAVERI DI PACE
    GERUSALEMME
    WARDE – Installazione Urbana – 6/11/2015
    Piazza Valero
    Ora a Gerusalemme
    proprio nel suo
  • IN UN PIU’ NASCOSTO<br />
Oltre i cespugli<br />
signori della collina<br />
tra qualche spazio<br />
aperto all’erranza<br />
un belato di

    In un più nascosto

    IN UN PIU’ NASCOSTO
    Oltre i cespugli
    signori della collina
    tra qualche spazio
    aperto all’erranza
    un belato di
  • SALUTAVO IL MARE<br />
Salutavo il mare<br />
bevendolo<br />
la sua acqua<br />
grembo e orizzonte<br />
al mio inchiostro<br />
luce già

    Salutavo il mare

    SALUTAVO IL MARE
    Salutavo il mare
    bevendolo
    la sua acqua
    grembo e orizzonte
    al mio inchiostro
    luce già
  • LE VEDOVE DI ZANABAD<br />
ZANABAD è la collina di KABUL<br />
abitata solo dalle vedove<br />
AFGANISTAN<br />
Contano poco<br />
quasi

    Le vedove di Zanabad

    LE VEDOVE DI ZANABAD
    ZANABAD è la collina di KABUL
    abitata solo dalle vedove
    AFGANISTAN
    Contano poco
    quasi
  • Respiro verde-celeste<br />
Una lingua di sabbia<br />
acqua<br />
detriti di cielo<br />
mutevoli quanto basta<br />
mi scavano dall’infanzia.<br />
Io<br />
abbacinata

    Respiro-verde-celeste

    Respiro verde-celeste
    Una lingua di sabbia
    acqua
    detriti di cielo
    mutevoli quanto basta
    mi scavano dall’infanzia.
    Io
    abbacinata
  • UMILIA OGNI PAROLA<br />
al piccolo AYLAN KURDI<br />
Umilia ogni parola<br />
la tua fine innocente.<br />
Ora, in un’aria livida<br

    Umilia ogni parola

    UMILIA OGNI PAROLA
    al piccolo AYLAN KURDI
    Umilia ogni parola
    la tua fine innocente.
    Ora, in un’aria livida
  • MEMORIA E OMBRA<br />
La sua nota alta<br />
non pretende attenzione<br />
indelebile<br />
ha un talismano prezioso<br />
per ogni ritorno<br

    Memoria e ombra

    MEMORIA E OMBRA
    La sua nota alta
    non pretende attenzione
    indelebile
    ha un talismano prezioso
    per ogni ritorno
  • ANIME PERSE<br />
Nel disfarsi e ricomporsi<br />
di vane attese<br />
noi,<br />
un passaggio di anime perse.<br />
Nella pazienza di

    Anime perse

    ANIME PERSE
    Nel disfarsi e ricomporsi
    di vane attese
    noi,
    un passaggio di anime perse.
    Nella pazienza di
  • 20/11/1989 – 20/11/2014<br />
Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia<br />
PER BLANDIRE IL RANCORE<br />
al minore abusato<br />
Se oggi non

    Per blandire il rancore

    20/11/1989 – 20/11/2014
    Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia
    PER BLANDIRE IL RANCORE
    al minore abusato
    Se oggi non
  • Illesa dal tempo<br />
Covo più di un’amarezza<br />
più di uno sdegno.<br />
Fuori onda<br />
ormai randagia<br />
nel mio narcisismo

    Illesa dal tempo

    Illesa dal tempo
    Covo più di un’amarezza
    più di uno sdegno.
    Fuori onda
    ormai randagia
    nel mio narcisismo
  • Canto di madre natura<br />
Andare, andare, non farsi sponda<br />
anche se nel baccano della vita<br />
s’attenua il fischio

    Canto di madre natura

    Canto di madre natura
    Andare, andare, non farsi sponda
    anche se nel baccano della vita
    s’attenua il fischio
  • Apre un mondo chiuso<br />
il silenzioso interrogare<br />
libera<br />
antiche ostinate ombre<br />
mai uguali<br />
e…lo sfarzo<br />
di qualche stella

    Nel finito… mai finito

    Apre un mondo chiuso
    il silenzioso interrogare
    libera
    antiche ostinate ombre
    mai uguali
    e…lo sfarzo
    di qualche stella
  • LA COMPAGNA<br />
a mia madre<br />
Scivola via il confine<br />
tra me e te,<br />
non conta più nulla<br />
e

    La compagna

    LA COMPAGNA
    a mia madre
    Scivola via il confine
    tra me e te,
    non conta più nulla
    e
  • ROMA NELLO SGUARDO CONFIDENTE<br />
E’ più vera Roma<br />
nello sguardo confidente<br />
scorre viva<br />
si fa centro<br />
richiama<br />
inflessioni

    Roma nello sguardo confidente

    ROMA NELLO SGUARDO CONFIDENTE
    E’ più vera Roma
    nello sguardo confidente
    scorre viva
    si fa centro
    richiama
    inflessioni
  • ROMA LA MATTINA<br />
Appare velata<br />
dolente<br />
nell’eroismo quotidiano<br />
una sindone d’oro e sangue<br />
comunque indelebile<br />
anche per la

    Roma la mattina

    ROMA LA MATTINA
    Appare velata
    dolente
    nell’eroismo quotidiano
    una sindone d’oro e sangue
    comunque indelebile
    anche per la
  • LO SCROSCIO<br />
- Fontana di Trevi -<br />
Fusione di gocce<br />
nello scroscio dell’antica fontana<br />
spirali<br />
alterati suoni complici<br

    Lo scroscio

    LO SCROSCIO
    - Fontana di Trevi -
    Fusione di gocce
    nello scroscio dell’antica fontana
    spirali
    alterati suoni complici
  • UN SOLO GRIDO<br />
ai caduti di NASSIRIYA<br />
Straziato alto<br />
un solo grido d’uomini<br />
ormai lontani<br />
dall’acqua della vita.<br

    Un solo grido

    UN SOLO GRIDO
    ai caduti di NASSIRIYA
    Straziato alto
    un solo grido d’uomini
    ormai lontani
    dall’acqua della vita.
  • LO SPIRITO DELL’ ALTROVE<br />
In questo tempo di semina<br />
oscura<br />
indigesta<br />
solo qualche lucina<br />
piccola virgola stregata<br />
nell’infezione<br

    Lo spirito dell’altrove

    LO SPIRITO DELL’ ALTROVE
    In questo tempo di semina
    oscura
    indigesta
    solo qualche lucina
    piccola virgola stregata
    nell’infezione
  • Profumo di addizione<br />
vago sospeso torpore<br />
a dilagare<br />
su voci cadenze<br />
slabbrate immagini:<br />
la poesia si nasconde<br />
in

    Fiore di ritorno

    Profumo di addizione
    vago sospeso torpore
    a dilagare
    su voci cadenze
    slabbrate immagini:
    la poesia si nasconde
    in
  • Talvolta la scrittura<br />
di Iole Chessa Olivares<br />
 <br />
Per non estenuarsi<br />
l’attenzione talvolta<br />
cerca la scrittura<br />
pensieri in

    Talvolta la scrittura

    Talvolta la scrittura
    di Iole Chessa Olivares
     
    Per non estenuarsi
    l’attenzione talvolta
    cerca la scrittura
    pensieri in