Eccentrico. Autismo e Asperger in un saggio autobiografico edito da Effequ, 2018 

Non di rado ci si trova di fronte a teorie pseudoscientifiche e terapie che cercano di costringere l’autistico a rinunciare alla propria identità in nome di un’‘integrazione’ non necessariamente utile, che soprattutto non tiene in considerazione i bisogni e l’essenza stessa di una persona con autismo.  

“Eccentrico è un manuale di psichiatria al contrario: I cosiddetti sintomi, cioè quei comportamenti spesso incomprensibili tipici dell’autismo, sono stati lo spunto per raccontare delle storie in cui, per un attimo, smettono di essere semplici criteri diagnostici, diventando caratteristiche insostituibili che fanno parte dell’identità di ciascuno. Poiché credo da sempre nel valore fondamentale della ricerca scientifica, ho corredato ogni racconto, ogni caratteristica descritta nel libro, con delle spiegazioni chiare e scientificamente verificate, spesso inserite come note a piè di pagina per non distrarre il lettore, lasciando che possa il più possibile immedesimarsi in un mondo che, scoprirà leggendo, non è necessariamente costituito da deficit o comportamenti da riparare, ma nella maggior parte dei casi da differenze che desiderano solo di essere comprese, incluse, rispettate.”

Autore/i: Fabrizio Acanfora (Napoli, 1975) è pianista e clavicembalista. Per oltre vent’anni è stato costruttore di strumenti a tastiera del periodo barocco. Collabora con l’Istituto catalano di Musicoterapia allo sviluppo di nuove metodiche terapeutiche per persone autistiche; è coordinatore e docente presso il Master in Musicoterapia all’Università di Barcellona e coordinatore della ricerca in Musicoterapia presso l’Hospital del mar di Barcellona. Da narratore nel 2015 ha pubblicato I racconti di Barcellona (Officine editoriali, 2015).