La mente liquida. Come le macchine condizionano, modificano o potenziano il cervello edito da Edizioni Dedalo, 2019

La struttura del cervello è simile a una materia liquida e viscosa, capace di riplasmarsi. Dato che oggi molti stimoli ambientali provengono dalle tecnologie, che riescono a incastonarsi nelle nostre abitudini quotidiane, il rapporto tra mente e macchine diventa fondamentale.

Autore/i: Paolo Gallina (1971) è professore di Robotica presso l’Università di Trieste. Ha pubblicato “La formula matematica della felicità” (Mondadori, 2011), “L’anima delle macchine” (Dedalo, 2016), con il quale ha vinto il premio internazionale Galileo e il premio nazionale di divulgazione scientifica, e “Un robot per amico” (Dedalo, 2018).