Anche le cicale sanno contare, Salerno Editrice, 2018

Autore di riferimento: Carlo Nitsch e Guido Trombetti

Biografia: Carlo Nitsch: È professore di Analisi Matematica presso l’Università degli Studi di Napoli «Federico II». Nel 2008 è stato insignito del premio «Carlo Miranda» per i suoi contributi nell’ambito della teoria delle equazioni alle derivate parziali e del calcolo delle variazioni.

Guido Trombetti: È professore di Analisi Matematica presso l’Università degli Studi di Napoli «Federico II». Già Magnifico Rettore presso la stessa Università, è giornalista pubblicista ed autore di romanzi e monografie a carattere divulgativo.

Abstract: È possibile parlare di matematica con un linguaggio semplice e che attragga il lettore non esperto? L’idea è di suscitarne la curiosità procedendo come in un racconto. E quindi: le cicale introdurranno l’idea della matematica come linguaggio universale e del numero primo come entità che prescinde dall’ingegno umano. E poi Fermat ed Eulero, fino ad arrivare al progetto GIMPS Great Internet Mersenne Prime Search. Un po’ di storia della crittografia dai Romani fino alla Seconda guerra mondiale e le nozioni di chiave pubblica e chiave privata che ricorrono quotidianamente nell’era informatica, tra email, app di messaggistica, home banking. Zenone con il suo paradosso di Achille e la tartaruga e per finire, tra un racconto di Buzzati ed alcune celebri terzine di Dante, matematica e letteratura si incontreranno, a dimostrazione del fatto che anche i poeti sanno contare.