Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica 2017: prima scadenza prorogata al 31 agosto

L’Associazione Italiana del Libro ha bandito l’edizione 2017 del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica.

Il Premio è aperto alla partecipazione di ricercatori, docenti, giornalisti, studiosi e autori italiani o stranieri, con l’obiettivo di:

  • contribuire a rafforzare il settore del libro e della lettura in Italia, in particolare per quanto riguarda la saggistica rivolta a una efficace divulgazione scientifica,
  • affermare la centralità dell’informazione e della divulgazione scientifica per il progresso della società,
  • favorire nei giovani l’interesse per la cultura scientifica,
  • contribuire a creare una cultura diffusa dell’innovazione e del sapere.

Possono partecipare al Premio:

- ricercatori, docenti, giornalisti, studiosi ed autori italiani o stranieri con libri e articoli di divulgazione scientifica pubblicati per la prima volta in lingua italiana nel 2016 o nel 2017.

Sono ammesse anche le opere autopubblicate o pubblicate soltanto in formato elettronico o digitale.

Non sono ammesse opere già presentate alle precedenti edizioni del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica o che rappresentino una semplice riedizione di lavori già pubblicati in anni precedenti.

Il Premio è articolato in 3 Sezioni:

  • Libri (autori italiani o tradotti in italiano)
  • Articoli
  • Blog

Si può partecipare a più Sezioni con una o più opere.

Il Premio è suddiviso nelle seguenti 5 Aree scientifiche:

  • Area A. Scienze matematiche, fisiche e naturali
  • Area B. Scienze della vita e della salute
  • Area C. Ingegneria e Architettura
  • Area D. Scienze dell’uomo, storiche e letterarie
  • Area E. Scienze giuridiche, economiche e sociali

Verranno premiate le opere che si sono meglio contraddistinte per l’efficacia e chiarezza dell’esposizione ai fini della divulgazione scientifica al grande pubblico dei temi trattati.

Verranno attribuiti:

  • Per la Sezione Libri (autori italiani)

- un premio al 1° libro classificato in assoluto

- un premio al 1° libro classificato in ciascuna delle 5 aree scientifiche

  • Per la Sezione Libri (autori tradotti in lingua italiana)

- un premio al 1° libro classificato in assoluto

  • Per la Sezione Articoli:

- un premio al 1° autore classificato in assoluto

  • Per la Sezione Blog:

- un premio al 1° blog classificato in assoluto

  • Verranno anche assegnati:

- un premio al 1° classificato in assoluto nella Sezione Libri tra gli autori under 35 anni di età;

- un premio al 1° classificato in assoluto nella Sezione Articoli tra gli autori under 35 anni di età;

  • A discrezione del comitato scientifico potranno essere attribuiti riconoscimenti anche alle case editrici distintesi particolarmente nel corso del periodo considerato per l’efficacia della comunicazione in ambito scientifico, anche rivolta ad un target specifico o giovanile.

I premi sono costituiti da targhe e diplomi che potranno essere integrati, su decisione del comitato scientifico, da altri riconoscimenti, dandone opportuna conoscenza attraverso il sito entro il 30 giugno 2017.

Gli autori possono presentare le proprie opere a concorso entro il 31 agosto 2017 (prima scadenza) specificando la sezione alla quale intendono partecipare e l’area scientifica di riferimento (la prima scadenza, originariamente al 30 giugno, è stata prorogata).

Per le opere presentate successivamente, e comunque non oltre la data massima del 30 settembre 2017 (seconda e ultima scadenza) è dovuto un contributo di 7,00 euro alle spese di segreteria da parte dei partecipanti, da versare secondo le modalità indicate in questo stesso sito alla pagina Contatti.

Si può partecipare a più sezioni e con più opere. Nella Sezione Articoli e nella Sezione Blog si può partecipare, per ciascuna delle aree scientifiche previste, con un minimo di almeno 5 articoli per autore.

Entro i termini di scadenza del Premio gli interessati dovranno far pervenire via email alla segreteria del Premio una semplice richiesta di partecipazione, per ciascun libro o gruppo di articoli presentati, precisando:

  • a) la sezione a cui si intende partecipare (Libri, Articoli, Blog);
  • b) l’area scientifica di riferimento tra quelle sopra elencate (A, B, C, D, E);
  • c) il titolo dell’opera o delle opere con cui intendono partecipare;
  • d) le seguenti generalità dell’autore o degli autori: nominativo, anno di nascita, email;
  • e) un breve profilo bio-bibliografico dell’autore o degli autori:
  • f) gli estremi del versamento dei diritti di segreteria eventualmente dovuti.

Vanno anche forniti:

  • nel caso dei libri: l’abstract del libro, sia in italiano che in un’altra lingua dell’Unione Europea
  • nel caso dei Blog: una breve descrizione del Blog, sia in italiano che in un’altra lingua dell’Unione Europea, e il relativo indirizzo (URL)

La richiesta deve contenere in allegato l’opera o le opere in formato digitale.

Le email con i relativi allegati vanno spedite al seguente indirizzo di posta elettronica: info@premiodivulgazionescientifica.com

Nell’oggetto della email specificare: partecipazione al Premio

Gli allegati devono comprendere

Per la Sezione Libri:

  • a) l’opera intera comprensiva della copertina (l’opera o le opere devono essere presentate in un unico file o in più file, ciascuno del peso massimo di 5MB),

Per la Sezione Articoli e la Sezione Blog:

  • a) Gli articoli presentati (gli articoli possono essere presentati in un unico file o in più file, ciascuno del peso massimo di 5MB)

Nel caso dei libri, con esclusione di quelli pubblicati soltanto in formato elettronico o digitale, dovranno pervenire per via postale all’Associazione Italiana del Libro – entro la data massima del 16 ottobre 2017 - anche due copie del libro in formato cartaceo, da spedire al seguente indirizzo: Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica, Associazione Italiana del Libro, Via Giuseppe Rosso 1/a, 00136 Roma. Non saranno accettate copie consegnate a mano.

Le copie in formato cartaceo non saranno in ogni caso restituite.

Le candidature e le opere possono essere presentate dagli autori (o da uno degli autori) o dall’editore. Per le opere collettanee l’opera deve essere presentata, a nome di tutti, dal curatore o dall’editore. Per i blog la richiesta deve essere effettuata dall’autore o dal titolare del blog.

Il comitato scientifico e la giuria del Premio sono costituiti da esponenti del mondo scientifico, accademico, della ricerca e della comunicazione.

La giuria del Premio e il comitato scientifico procederanno entro il 31 ottobre 2017 all’individuazione delle opere che accedono alla fase finale della manifestazione, dandone opportuna conoscenza attraverso il sito, ed entro il 12 novembre 2017 all’individuazione di quelle che si contenderanno i premi in palio nel corso della cerimonia conclusiva, in programma a Roma il 14 dicembre 2017, dandone opportuna conoscenza agli interessati.

Il giudizio e le scelte delle giurie e del comitato scientifico sono insindacabili.

I dati personali verranno trattati, esclusivamente ai fini della manifestazione, secondo quanto previsto dalla legge 196/2003 sulla privacy e successive modificazioni e integrazioni. 

Per informazioni: info@premiodivulgazionescientifica.com

 

I componenti del comitato scientifico dell’edizione 2017 del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica

Umberto Guidoni (astrofisico, astronauta), presidente

Luigi Campanella (presidente di MUSIS, la rete dei Musei Scolastici)

Laura Castellucci (Dipartimento di Economia e Finanza, Università degli Studi di Roma Tor Vergata)

Emilia Chiancone (presidente dell’Accademia Nazionale delle Scienze)

Maria D’Ambrosio (Facoltà di Scienze della Formazione, Università degli Studi Suor Orsola Benincasa)

Marco Ferrazzoli (capo Ufficio Stampa del CNR)

Alessandro Finazzi Agrò (già rettore dell’Università di Roma Tor Vergata)

Riccardo Gallo (Facoltà di Ingegneria, Sapienza Università di Roma)

Maria Amata Garito (rettore dell’Università Telematica Internazionale Uninettuno)

Antonio Lucio Giannone (ordinario di Letteratura italiana contemporanea all’Università del Salento)

Francesca Giofrè (Dipartimento Pianificazione, Design, Tecnologia dell’Architettura, Sapienza Università di Roma)

Pietro Greco (Consigliere Scientifico dell’ISPRA)

Michaëla Liuccio (Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale, Sapienza Università di Roma)

Giorgio Manzi (Dipartimento di Biologia Ambientale, Sapienza Università di Roma)

Leone Montagnini (responsabile dell’Ufficio Biblioscienze delle Biblioteche di Roma)

Mario Morcellini (direttore del Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale, Sapienza Università di Roma)

Sergio Musazzi (divulgatore scientifico, già ricercatore presso RSE – Ricerca sul Sistema Energetico)

Giovanni Paoloni (Direttore Scuola Speciale per Achivisti e Bibliotecari, Sapienza Università di Roma)

Mariarosa Santiloni (segretario generale della Fondazione Ippolito e Stanislao Nievo)

Franco Taggi (epidemiologo, già dirigente di ricerca dell’Istituto Superiore di Sanità)

Elio Trusiani (Scuola di Architettura e Design, Università di Camerino)

Gabriella Valera (direttore del Centro Internazionale Studi e Documentazione per la Cultura Giovanile, Università degli Studi di Trieste)

Sesto Viticoli (vice presidente dell’AIRI – Associazione Italiana per la Ricerca Industriale)