Nel mio paese è successo un fatto strano (Salani editore)

NEL MIO PAESE E' SUCCESSO UN FATTO STRANOUna storia che comincia in modo sommesso, appunto come l’arrivo della nebbia silenziosa e insidiosa, e che arriva a dei momenti di suspence pari ai thriller di S. King. Nel paese del bambino narratore scende una nebbia dispettosa che gradualmente impedisce a tutta la popolazione di svolgere la vita regolare, mettendo in evidenza l’importanza dei rapporti interpersonali in cui la fiducia e la collaborazione sono fondamentali. In che giorno si trovano, lunedì o martedì? Come si va in ufficio? A tentoni o con il filo di Arianna? Il bambino, nel raccontare l’assurdità della situazione che coinvolge tutti gli adulti di riferimento – genitori, maestra, sindaco, preside, vicini, semina battute ironiche che criticano i loro comportamenti abituali ricordando il senso dell’umorismo e l’acutezza logica di Flaiano. Un romanzo per tutti coloro, sia piccoli sia grandi, che sono assillati dalle incombenze quotidiane, dalle scadenze, dai limiti definiti dai ruoli e dalle gerarchie. Intrigherà i bambini che leggeranno la trama principale ridendo per la magia della situazione e le reazioni incongrue o spontanee dei personaggi, ma se ne approprieranno anche gli adulti a cui non sfuggirà il simbolismo e la parodia delle nostre paranoie. L’autore infatti bilancia la sua creatività tra romanzi per adulti e quelli per bambini con pari successi. Questa lettura sollecita una riflessione individuale sugli ingranaggi che gli uomini hanno ideato per convenzione e che rischiano di soffocare la loro personalità, un chiaro monito a sentirsi meno schiavi della convenzionalità-

VITALI, Andrea: “NEL MIO PAESE E’ SUCCESSO UN FATTO STRANO”, Salani editore, Milano 2016, 174 p., € 13,90.

Genere: narrativa. Età: da 10 anni e per tutti.

Claudia Camicia