Senza neppure spettinarti

Senza neppure spettinarti
al vento della sera…
con quell’aria innamorata di bandiera…
quella severità forgiata all’aurora.
Sei soltanto un po’ stanco…
qualche cicatrice…
il fuoco spento sotto la brace.
Nessuno è uscito vivo dalla vita,
tu dalle una spinta
e non sarà mai finita…
l’inganno è un’inutile fatica.

 

Daniela Fabrizi