Il bullismo raccontato ai ragazzi di Amatrice: incontro con Sauro Benvenuti

Una giornata insieme alle ragazze e ai ragazzi di Amatrice per riflettere sul tema del bullismo. Una giornata all’insegna del confronto, della condivisione e della solidarietà con Sauro Benvenuti, autore del libro “1 dei tanti”, testo di narrativa pubblicato da C1V Edizioni, che parla dei bulli e delle loro vittime guardando alla quotidianità dei giovani e usando il linguaggio semplice e diretto degli adolescenti. Il 27 ottobre scorso, Benvenuti è giunto dalla Toscana ad Amatrice per partecipare all’iniziativa solidale promossa da C1V Edizioni: insieme all’editrice Cinzia Tocci ha donato a ogni studente una copia del suo libro portando la sua testimonianza di scrittore e spiegando le origini del testo, ispirato a “Bomba libera tutti”, il film di cui lo stesso autore ha curato la sceneggiatura. L’interesse degli studenti non è mancato. E non è mancato il loro entusiasmo in risposta a un evento nato per dare una piccola mano di aiuto a ritrovare il normale filo della quotidianità nonostante le difficoltà.

Sauro Benvenuti ha affrontato con i ragazzi un tema delicato usando un linguaggio diretto in linea con lo spirito di “1 dei tanti”. Il testo, pubblicato da C1V Edizioni, racconta infatti il bullismo attraverso lo spaccato di vita quotidiana dei personaggi, giovani e adulti, con stile ironico, leggero, in modo semplice e mai banale. Un libro che si sofferma non soltanto sulla vittima, ma anche sul bullo, a sua volta segnato dall’atteggiamento di una madre inadeguata a riprova del fatto che il bullismo, come suggerisce il titolo, è una questione che riguarda tutti. Perché tutti siamo potenzialmente vittime e carnefici. 

L’incontro fa parte di un evento molto più articolato. Un evento dedicato anche alle bambine e ai bambini di Amatrice scandito dal piacere delle letture condivise per promuovere attraverso i libri diversi temi come ad esempio il valore dell’amicizia e della solidarietà, l’importanza della fratellanza, il rispetto della diversità, il bene comune.

L’iniziativa è stata subito accolta dalla Biblioteca comunale Giovanni “Gianni” Fontanella di Amatrice che su impulso del bibliotecario Sergio Serafini ha inserito l’evento nell’ambito di “Libriamoci”, giornate di lettura promosse dal ministero delle Attività culturali e dal ministero dell’Istruzione.

Anche i volumi portati in dono contribuiscono alla raccolta fondi promossa da C1V Edizioni. Con “Un libro, insieme per Amatrice”, infatti, da settembre a dicembre 2016, per ogni libro acquistato o donato dal sito www.c1vedizioni.com o tramite l’indirizzo di posta elettronica c1vedizioni@gmail.com, la casa editrice destina due euro per la ricostruzione post terremoto.

C1V Edizioni – dichiara l’editrice Cinzia Tocci – ringrazia la dirigente scolastica Maria Rita Pitoni, la vicepreside Maria Teresa Marinelli, le insegnanti e il bibliotecario Sergio Serafini per aver creduto nel nostro progetto. Abbiamo promosso questa iniziativa – conclude Cinzia Tocci – perché crediamo nell’importanza dell’editoria solidale, perché i libri e la cultura possono e devono contribuire alla crescita non soltanto individuale ma anche sociale”. 

Tags: