Papaveri di pace

PAPAVERI DI PACE

GERUSALEMME

WARDE – Installazione Urbana – 6/11/2015
Piazza Valero

Ora a Gerusalemme
proprio nel suo centro
là dove c’è sempre
qualche cuore malato
a pulsare fuori misura
a confondere pensieri
nell’amaro impasto
di menzogne e rabbia
4 giganteschi papaveri
fanno piovere dall’ampia corolla
fresca ombra di giorno
chiara luce di notte
solo sui passanti in transito.

Nessun prodigio di madre natura
soltanto quieto richiamo
dell’uomo all’uomo
irregolare ad arte
per sorprendere
far incrociare sguardi lacrime
riconoscersi nella pace sepolta
spezzare il filo dell’oblio
ancora una volta
ricucire il buco dell’anima
e…ritrovarsi diversi.

Quanto rosso a GERUSALEMME!
Anche la sua poca acqua sanguina…
Rosso di lunghi coltelli
rosso di attentati
discordie incontenibili
pari solo alla voglia di ” esserci ”
comunque
con scambio di parti
esiti incerti.

E noi? Noi da una terra all’altra
sangue inquieto lontano
incline all’agire
ma…non intero
orfano di ali.

Noi tutti spettatori e attori
impenitenti
dei naufragi continui

noi labili sfuggenti
nella valva animata
della propria conchiglia
anche quando prossimi alla perla
alla sua giusta luce
nell’unico sfinito bagliore.

IOLE CHESSA-OLIVARES