Salutavo il mare

SALUTAVO IL MARE

Salutavo il mare
bevendolo
la sua acqua
grembo e orizzonte
al mio inchiostro
luce già scritta
che doveva solo accendersi.

E’ mutato nel tempo
il gesto dell’addio
ancora bevo onde
in solitaria
ma sulla battigia
cerco acqua che si consumi
un passo oltre se stessa
solo spuma
in generosa offerta
a me ormai crepuscolo
luce sfinita
di un solo colore.
IOLE CHESSA-OLIVARES