Memoria e ombra

MEMORIA E OMBRA

La sua nota alta
non pretende attenzione
indelebile
ha un talismano prezioso
per ogni ritorno
al suo infinito
dopo improvviso
apparire e svanire
in lame di luce.
Impreparati al risveglio
sussultiamo alle sequenze
che riportano a noi
e ai tanti assenti
in un rapido scorrere
con ancora in grembo
l’umido diffuso e…tanto altro
dell’ignoto bambino che siamo
ostinato
nella difesa dell’io
di una ronzante bugia
utile gradino
per oltrepassare e …andare… andare.
Nella memoria
noi
ombra troppo vasta
in una prigione
di frammenti minimi
confusi di travaglio
di schiamazzi inconcludenti
tra ragione e destino
noi
facili alla reticenza
al risucchio per un nonnulla
nel sopravvento
di quinte strampalate
sul remoto ieri
noi
tumulto in crescendo
forse in tutta la sua vastità
oltre
ogni oltre.
IOLE CHESSA-OLIVARES