Il Comitato Scientifico e il Regolamento del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica

Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica – Edizione 2015

Il Comitato Scientifico

Presidente: Umberto Guidoni

Luigi Campanella (coordinatore della sezione Comunicazione della scienza della Fondazione Sapienza)

Giovanni Caprara (giornalista, responsabile delle pagine scientifiche del Corriere della Sera)

Laura Castellucci (Dipartimento di Economia e Finanza, Università degli Studi di Roma Tor Vergata)

Maria D’Ambrosio (Facoltà di Scienze della Formazione, Università degli Studi Suor Orsola Benincasa)

Marco Ferrazzoli (capo Ufficio Stampa del CNR)

Riccardo Gallo (Facoltà di Ingegneria, Sapienza Università di Roma)

Maria Amata Garito (rettore dell’Università Telematica Internazionale Uninettuno)

Francesca Giofrè (Dipartimento Pianificazione, Design, Tecnologia dell’Architettura, Sapienza Università di Roma)

Pietro Greco (Consiglio Scientifico dell’ISPRA)

Michaëla Liuccio (Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale, Sapienza Università di Roma)

Carmelo Lombardo (Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale, Sapienza Università di Roma)

Leone Montagnini (responsabile dell’Ufficio Biblioscienze e dell’Ufficio Qualità delle Biblioteche di Roma)

Mario Morcellini (direttore del Dipartimento di Comunicazione e Ricerca Sociale, Sapienza Università di Roma)

Riccardo Pozzo (Dipartimento Scienze Umane e Sociali, Patrimonio Culturale del CNR)

Giovanni Puglisi (rettore della IULM – Libera Università di Lingue e Comunicazione)

Mariarosa Santiloni (segretario generale della Fondazione Ippolito e Stanislao Nievo)

Franco Taggi (epidemiologo, già dirigente di ricerca dell’Istituto Superiore di Sanità)

Fabio Turone (Agenzia ZOE, presidente Science Writers in Italy – SWIM)

Gabriella Valera (direttore del Centro Internazionale Studi e Documentazione per la Cultura Giovanile, Università degli Studi di Trieste)

Anna Lucia Valvo (Facoltà di Scienze Economiche e Giuridiche, Università degli Studi di Enna Kore)

Sesto Viticoli (vice presidente dell’AIRI – Associazione Italiana per la Ricerca Industriale)

Il Regolamento del Premio

1. L’Associazione Italiana del Libro, con il patrocinio del CNR e dell’AIRI, bandisce l’edizione 2015 del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica (III edizione)

2. Il Premio intende:

  • affermare la centralità della ricerca e dell’informazione scientifica per il progresso della società,
  • valorizzare il capitale di conoscenze scientifiche che l’Italia possiede,
  • dare visibilità al talento di docenti, scienziati, ricercatori e professionisti della comunicazione e dell’informazione nel campo della divulgazione scientifica,
  • ampliare il dialogo del mondo della ricerca e dell’Università con la società, contribuendo a creare una cultura diffusa dell’innovazione e del sapere,
  • favorire nei giovani l’interesse per la cultura scientifica.

3. Possono partecipare al Premio ricercatori, docenti, giornalisti e autori italiani con libri e articoli di divulgazione scientifica pubblicati per la prima volta nel 2014 o nel 2015, entro il termine fissato per la presentazione delle opere. Sono ammesse anche le opere pubblicate soltanto in formato elettronico o autopubblicate. Non sono ammesse opere già presentate alla precedente edizione del Premio Nazionale di Divulgazione Scientifica o che rappresentino una semplice riedizione di lavori già pubblicati in anni precedenti.

4. Il Premio è articolato in 2 sezioni:

  • a) Libri
  • b) Articoli

Si può partecipare ad entrambe le sezioni con una o più opere in formato cartaceo e/o elettronico.

5. Il Premio è suddiviso in 5 aree scientifiche:

  • Area A. Scienze matematiche, fisiche e naturali (scienze matematiche e informatiche, fisiche, chimiche, della terra)
  • Area B. Scienze biologiche e della salute (scienze biologiche, mediche, agrarie e veterinarie)
  • Area C. Scienze dell’ingegneria e dell’architettura (ingegneria civile e industriale, architettura, ingegneria dell’informazione)
  • Area D. Scienze dell’uomo, filosofiche, storiche e letterarie (scienze dell’antichità, filologico-letterarie e storico-artistiche, storiche, filosofiche, pedagogiche e psicologiche)
  • Area E. Scienze giuridiche, economiche e sociali (scienze giuridiche, economiche e statistiche, politiche e sociali)

6. Nella Sezione Libri si partecipa inviando una copia in pdf della pubblicazione e due copie in formato cartaceo (o in formato elettronico, se pubblicate soltanto in questo formato). Nella Sezione Articoli si partecipa inviando una copia in pdf dell’opera.

7. La partecipazione al Premio è gratuita.

8. Il termine fissato per la presentazione delle opere è il 2 agosto 2015. Per motivi di carattere organizzativo l’Associazione Italiana del Libro può procedere allo slittamento dei termini di partecipazione, rendendone pubbliche le modalità attraverso il sito e prevedendo un contributo alle spese di segreteria da parte dei partecipanti.

9. Verranno premiati gli autori che si sono meglio contraddistinti per il carattere innovativo degli argomenti affrontati, l’efficacia e la chiarezza dell’esposizione e la capacità complessiva di comunicazione al pubblico dei temi trattati. Verranno assegnati 9 premi così distribuiti: • nella Sezione Libri:

  • Un premio al 1° classificato in assoluto
  • Un premio al miglior libro in ciascuna delle 5 aree scientifiche
  • Un premio al 1° classificato in assoluto tra gli autori under 35 anni di età

• nella Sezione Articoli:

  • Un premio al 1° classificato in assoluto
  • Un premio al 1° classificato in assoluto tra gli autori under 35 anni di età

10. I premi sono costituiti da targhe.

11. La premiazione si svolgerà a Roma giovedì 17 dicembre 2015, dalle ore 15,00 alle ore 17,30 nell’Aula Convegni del CNR (Piazzale Aldo Moro 7).

12. Gli interessati possono presentare le proprie opere a concorso entro il 2 agosto 2015.  Nel caso di opere scritte da più autori la presentazione da parte di uno degli autori è sufficiente ad ammettere l’opera al Premio. Per le opere collettive la presentazione può essere effettuata dal curatore o da uno dei curatori. Anche gli editori possono presentare le opere dei propri autori. La richiesta di partecipazione deve contenere:

  • la Sezione alla quale si intende partecipare (Sezione Libri o Sezione Articoli);
  • l’Area scientifica di competenza, esclusiva o principale, dell’opera presentata (Area A, B, C, D o E);
  • il nominativo, la email e l’anno di nascita dell’autore o di tutti gli autori e/o i curatori dell’opera.

Alla domanda va allegata la copia in pdf dell’opera presentata, in uno o più files, a seconda della pesantezza, comprensiva della copertina nel caso dei libri. Se non presenti sulla copertina o nell’interno della pubblicazione, vanno anche allegati un breve abstract dell’opera (max 960 battute spazi inclusi) e un breve profilo dell’autore o degli autori (max 960 battute, spazi inclusi, per autore).

Se i files sono particolarmente pesanti possono essere compressi o spediti a parte con altre modalità, purché giungano a destinazione entro le scadenze previste. Nella sezione Libri se si intende partecipare con più opere occorre presentare una domanda per ciascuna opera presentata.

Nella sezione Articoli è possibile presentare più articoli con una sola domanda, purché tutti afferenti la stessa area scientifica, altrimenti vanno presentate più domande. La richiesta e il relativo materiale allegato vanno inoltrate via email alla segreteria del Premio entro i termini previsti (info@associazioneitalianadellibro.com).

La segreteria del Premio, constatata la regolarità della richiesta di partecipazione, provvederà a rilasciare via email ricevuta dell’ammissione dell’opera al Premio. Nella Sezione Libri, se l’opera o le opere vengono ammesse al Premio sarà cura degli autori spedire le due copie in formato cartaceo alla sede legale dell’Associazione Italiana del Libro, Via Giuseppe Rosso 1/a, 00136 Roma. Sono ammesse soltanto opere inviate tramite servizio postale (PT o corriere).

Al ricevimento delle opere l’Associazione Italiana del Libro invierà via email ricevuta al mittente.  Le opere in formato cartaceo devono giungere all’Associazione entro il 31 ottobre 2015.

13. L’Associazione Italiana del Libro si impegna ad utilizzare tutto il materiale ricevuto esclusivamente nell’ambito delle finalità del Premio e nel rispetto delle norme a tutela del diritto d’autore, non consentendo ad alcuno, con la sola esclusione dei giurati e dei componenti del Comitato Scientifico, di accedere alla lettura dei testi in gara.

14. Il Comitato Scientifico e la Giuria del Premio sono costituiti da esponenti del mondo accademico, della ricerca, della cultura, del giornalismo e della comunicazione, chiamati dall’Associazione Italiana del Libro ad esprimere, a titolo gratuito, il loro giudizio sulle opere presentate, in armonia con le finalità del Premio.

Alla Giuria in particolare, secondo le modalità e i criteri dettati dal Comitato Scientifico, spetta il compito di individuare l’elenco delle opere che nelle due sezioni del Premio e nelle cinque aree scientifiche individuate accedono alla fase finale della manifestazione. L’elenco di tali opere sarà reso contestualmente pubblico e comunicato a tutti i partecipanti.

E’ in tale rosa di nomi che il Comitato Scientifico, secondo le modalità di valutazione stabilite, individuerà le opere migliori e gli autori da premiare, che saranno resi pubblici il 17 dicembre dal presidente del Comitato Scientifico nel corso della cerimonia di premiazione. Il giudizio e le scelte del Comitato Scientifico sono insindacabili.

15.  L’Associazione Italiana del Libro – in collaborazione con Almanacco della Scienza e CNR Web Tv – si impegna a dare il massimo della diffusione, anche attraverso il proprio sito e con apposite campagne di comunicazione, alle opere partecipanti al Premio, in particolare a quelle ammesse alla fase finale della manifestazione.

16. I dati personali verranno trattati, esclusivamente ai fini del concorso, secondo quanto previsto dalla legge sulla privacy 196/2003 e successive modificazioni e integrazioni.

Segreteria del Premio info@associazioneitalianadellibro.com www.associazioneitalianadellibro.it