Illesa dal tempo

Illesa dal tempo

Covo più di un’amarezza
più di uno sdegno.
Fuori onda
ormai randagia
nel mio narcisismo dico:
tutto qui il mio passato?
tutto qui il mio presente?
E quel contagio d’amore?

Mi guardo vivere
con licenza di dubbio
sul grande pifferaio
ogni piccolo passo
chiedo risarcimento
e scivolo
nel flusso del mio inchiostro.

Spesso la poesia
non mette galloni sulla giacca
intinta negli acidi del dolore
respira alta
e allo scrutinio finale
emerge
illesa dal tempo.

Iole Chessa Olivares