Europa e cultura verso un Nuovo Umanesimo. Primi assaggi a Spoleto. Sul filo di lana il Premio Italia Mia

A Casa Menotti parte il Premio Italia Mia con la costituzione della Giuria dei Critici letterari per i Racconti 
Atmosfera raffinata, ricordi delle prime edizioni del Festival, squisita ospitalità della signora Maria Flora Monini, conduzione brillante del salotto letterario di Elia Fiorillo! Così si è svolto l’Incontro per la presentazione del libro “Il gatto di Schrodinger sonnecchia in europa.- Europa e cultura verso un Nuovo Umanesimo”.
La prestigiosa partecipazione di relatori di qualità : Neria De Giovanni, presidente dell’AICL e Luisa Gorlani ,saggista e poetessa, hanno sicuramente reso interessante il pomeriggio organizzato nello splendido terrazzo di Casa Menotti. Il poeta Antonio Canu, ospite d’onore, ha arricchito i presenti di emozioni di alto valore poetico. Presenti anche Angelo Ariemma e la spoletina Manuela Marchi che hanno testimoniato nel libro il loro pensiero sull’Europa della cultura. Il libro sarà presentato ufficialmente a Roma nel mese di settembre ma Anna Manna Clementi, curatrice del libro che ospita trenta contributi di alto valore culturale, ha dato un assaggio proprio a Spoleto dove ormai è di casa. Affiancata dal marito ingegnere Marco Clementi, che ha illustrato ai presenti , il paradosso di Schrodinger che ha dato il titolo enigmatico al libro.
Un vero connubio tra Arte e Scienza! Le domande del giornalista Elia Fiorillo hanno acceso un simpatico dibattito tra i presenti che comunque hanno tutti approvato la considerazione finale che il futuro dell’Europa deve fondarsi su un tessuto culturale di sostegno. All’Europa della moneta e della burocrazia deve subentrare l’Europa della cultura e dello scambio culturale per la diffusione dei valori e delle eccellenze europee. Soltanto l’educazione ed il magistero, concetto più volte ripetuto durante il Festival dei due mondi, possono aprire nuovi varchi e nuovi dialoghi sul terreno della cooperazione tra i vari paesi europei .Anna Manna è Presidente e fondatrice del Premio Europa e Cultura , di cui la Sezione per i Racconti “Italia mia -viaggio sentimentale in Italia” è sicuramante la più cara alla scrittrice poiché è nata dopo la pubblicazione del suo libro di racconti con Nemapress dedicato ad alcune delle città italiane più affascinanti.
Così a Casa Menotti, nella vivace discussione sulla cultura italiana, è venuto naturale il proposito di rendere concreti gli auspici con un progetto immediato : è stata costituita proprio nella famosa terrazza di Casa Menotti la Giuria del Premio per i racconti. La Giuria, di cui è presidente Neria De Giovanni, tra gli altri, registra da mercoledì la presenza di Luisa Gorlani ed Elia Fiorillo, per ricordo di questa bellissima riunione a Spoleto, in una cornice fiabesca. E’ stato offerto di essere Madrina del Premio alla padrona di casa, gentilissima Signora Mariaflora Monini.
Così Casa Menotti resterà nella storia del Premio “Italia mia” come momento importante e un luogo così prestigioso porterà fortuna! Il Premio Italia Mia è nato in collaborazione con l’Associazione Italiana del libro che ha già votato per la prima edizione del premio con la sua Giuria esterna. In autunno la Cerimonia di premiazione : i lavori sono giunti numerosi , buon lavoro alla nuova Giuria appena costituita. Spoleto è città dei due mondi , il Premio sarà Premio di due giurie : una esterna ed una di critici letterari capitanata da Neria De Giovanni!
Tags: