Presentazione

Qualcosa di me

Invitiamo i lettori a inviarci un brano della propria storia di vita che pubblicheremo settimanalmente sul sito.

Per scrivere di sé non c’è bisogno di essere dei letterati, è importante mettersi in ascolto del proprio mondo interiore, dei ricordi, e scrivere facendo un patto di sincerità con se stessi. Possono emergere episodi della propria infanzia, giovinezza o anche legati alla vita recente, ricordi di persone significative nella propria storia, ma non è importante che siano fatti eccezionali.

Ci interessa anche la vita comune, quotidiana, perché in quella di ognuno, quando la scriviamo, si distingue qualcosa di estremamente personale e quindi eccezionale, che vale la pena raccontare per custodire e condividere.

La scrittura autobiografica è fonte di consapevolezza ulteriore del proprio vissuto, permette di scoprire nuovi punti di vista che cambiano nel tempo insieme a noi, ci dà la gioia di lasciare una testimonianza per la famiglia e non solo e ci riapre all’interesse alla vita, anche a quella degli altri.

Vi invitiamo a inviarci scritti della lunghezza di non oltre 4.000 battute (spazi inclusi). Se l’iniziativa avrà successo penseremo a raccogliere le testimonianze e i commenti in un libro.

Roberta De Thomasis

 

Inviate i vostri testi a r.dethomasis@katamail.com specificando nell’oggetto: Qualcosa di me.