Contro la fame e la guerra

Arcadi Olivares, Contro la fame e la guerra, Edizione aggiornata, Associazione Padre Carlo Colelli Onlus, con la traduzione di Cristiana Cassina, revisionata da Graziella Bellomo

 

Nel primo rigo dell’introduzione si cita il Poeta nicaraguense Martinez che in un suo Scritto affermava con certezza:“la guerra è il suffragio dei Paesi barbari”

L’idea di pubblicare questo Libro e’ stata una trovata geniale e l’analisi che lo Scrittore fa in esso ci aiuta a comprendere i retroscena dei conflitti e delle disuguaglianze, al di la’ delle apparenze, cercando solo rapporti con i processi storici ed i cambiamenti strutturali. Nell’analisi, completa di dati e raffronti, contenutavi si smaschera tutto un mondo di interessi economici e di relazioni di Potere costruiti in forma eticamente riprovevole e che seguono un cammino prefissato. Questo Libro di Olivares, economista, Presidente di Giustizia e Pace, vicepresidente della Federazione Catalana delle O.N.G., propone tutto un universo di alternative e possibilita’ di nuove direzioni che si esplicano con calcoli matematici e con un cambio di atteggiamenti.

Per l’Autore la macroeconomia si converte in un complesso di cifre che, se confrontate, si riempiono di contenuto e denuncia che spazia dal commercio sulla vendita degli armamenti, passando per l’arricchimento illecito delle grandi corporazioni, fino alla mancanza di democrazia nelle Istituzioni.

Questo Libro e’ un lavoro ben preciso e documentato volto ad esaminare la globalizzazione attuale sfuggendo dalle solite, e troppe, semplificazioni di chi vi vede solo gli aspetti negativi e cercando, soprattutto nella seconda parte, di individuare le strade concrete da intraprendere per costruire un nuovo Ordine Mondiale.

Su molti punti, e tra questi la produzione e vendita di armi, che sono la parte trainante dell’economia mondiale, l’Autore mostra una competenza specifica e accurata presentandoci dati e cifre che per lo studioso di Scienze Sociali sono fondamentali affinche’ ogni ricerca possa essere ripercorribile da chiunque voglia affrontare, o integrare, la stessa tematica in futuro. Egli evidenzia strade concrete che dovrebbero portare a cambiare la situazione di ineguaglianza mondiale suggerendone alcune alternative valide

Per noi Lettori e’ un’occasione per conoscere e apprendere fatti e avvenimenti che sono il DNA del nostro vivere quotidiano nella societa’ edonistica. In questo caso il nostro Arcadi non ha scritto solo un Libro ma un’ Opera che permette, in primis a noi Europei, a tutti i Cittadini del Mondo e agli Studiosi, di conoscere meglio la societa’ attuale, tramite la situazione socio-culturale-amministrativa che ci circonda.

Con il Suo Lavoro l’Autore diventa testimone sensibile di un Mondo e di una Realta’  che ci sembra distante anni luce ma che e’ sempre attuale per tutti noi, ormai entrati nel terzo millennio, che viviamo in un Mondo dove il concetto di ” Villaggio Globale ” cattura, insieme al tempo, anche lo spazio che abbiamo intorno.

Gli Argomenti trattati riescono in maniera chiara ed organica a conciliare non solo gli usi e i costumi, in senso storico, ma raggruppano la concezione di Societa’ Mondiale senza lasciare alcuna ombra di dubbio al Lettore. Insomma il Lavoro del nostro Olivares rispecchia una realta’ che rivisita quasi tutta la Storia della Splendida Comunita’ Mondiale nel corso degli anni e con i suoi avvenimenti. Un plauso Gli va fatto per l’impegno certosino profuso nella ricerca di notizie, ormai storiche e non, con una dovizia di particolari che sembra fatta “ad hoc”, come per alcune opere artistiche.

Fondamentali sono state le Sue ricerche ma soprattutto l’ascoltare e il penetrare a fondo, Dono che hanno pochi, tutti i Suoi studi, le Sue ricerche e tutti i dati a Sua disposizione rendendoci partecipi di una Studio Storico Veritiero sul Mondo di oggi a noi tenuto, in qualche sua sfumatura, tutt’ora nascosto.

Arcadi, in questa fase storica, e forse irripetibile per il nostro futuro, ha svolto un Grande Lavoro di ricerca di archeologia archivistica e, con la Saggezza del buon archeologo, ci consegna questo Reperto che tutti noi, e chi verra’ dopo, dobbiamo conservare gelosamente come Testimonianza Storica nei secoli a venire.

Il Libro si legge con Infinito Piacere e Interesse, fa parte di quei Lavori che mentre lo hai tra le mani ti prendono “in Toto” e non possono essere lasciati a meta’. Tutti indistintamente dovremo essere grati all’Autore per la Volonta’ e la Passione profusa nel farci conoscere la nostra Storia e i nostri Grandi Problemi ” fuori del tempo”.

C’e’ da dire, a Suo Merito, che con questa SPLENDIDA OPERA Arcadi OLIVARES riconsegna a tutti noi il ritratto di una Societa’ Mondiale ancorata alla Storia di ieri e di oggi, al suo Passato, al suo Presente e al suo Futuro ma  pronta ad accettare il Nuovo con la Sensibilita’ e l’Onesta’ e, mi sia consentito aggiungerlo con convinzione, con la Curiosita’ che l’ha da sempre contraddistinta.

Sandro Valletta