I Pirandello a Noto. La famiglia e l’epoca per immagini. Presentato il volume alla Festa della cultura della città barocca

imago-pirandello1-300x279

La promozione della lettura e della conoscenza, in un ambito culturale, come quello di Noto, Città barocca, patrimonio Unesco, ha sempre rappresentato un obiettivo primario nella politica degli amministratori della città, nella piena convinzione che queste, in particolar modo nel periodo di forte crisi, come quello che itiamo attraversando, rafforza l’identità e la creatività dell’essere umano, costituendo l’ineluttabile volano, per la crescita sociale ed etica della collettività.

Il Progetto relativo alla pubblicazione del Libro “I Pirandello”, ha rappresentato una continuazione delle iniziative realizzate nella città, inserendosi coerentemente nel Volalibro, il Festival della cultura e della lettura per i ragazzi della scuola dell’obbligo, promosso e realizzato dal Comune, che ha coinvolto la cittadinanza e gli studenti dell’intera provincia di Siracusa.

Nell’ambito del Festival della cultura, organizzato a Noto presso l’ex Convento dei Gesuiti è stata introdotta la Mostra documentaria “I pirandello a Noto”, narrazione per immagini, a cura di Sarah ZappullaMuscarà e di Enzo Muscarà, frutto del prezioso materiale documentario acquisito in un lungo periodo di ricerche in archivi pubblici e privati. La Mostra, partita da Noto, ha immediatamente riscosso notevole interesse e successo: è stata ospitata presso Istituti Italiani di cultura, sedi universitari e Istituzioni , compreso il Museo Archeologico Regionale Eoliano, ed è tuttora itinerante.

L’interesse e il patrocinio del Comune di Noto, alla pubblicazione del Libro sui Pirandello, deriva quindi dalla volontà di far conoscere alla collettività, attraverso la lettura e l’immagine, un autore siciliano, fortemente rappresentativo della cultura e della identità siciliana, nonché il periodo storico di riferimento. Il progetto, concretizzatosi nella pubblicazione del libro ha avuto 3 fasi: a) la Mostra documentaria, per suscitare l’interesse attraverso l’immagine; b) la pubblicazione e presentazione del Libro; c) la “lettura” vera e propria del libro, in un,ottica e con un approccio diverso, moderno, quasi un saggio psicologico, nuova modalità di conoscenza, realizzando un lungo percorso di presentazioni nelle scuole, attraverso conferenze e dibattiti.

Tags: