Crescere leggendo in Friuli Venezia Giulia. Scuole, famiglie e biblioteche: storie di libri e di piccoli lettori entuasiasti

udine21-300x225

Esiste una relazione immediata tra un ambiente educativo ricco di storie e di libri e la crescita di lettori entusiasti e non occasionali. E` con questa convinzione che la Cooperativa Damatrà di Udine in stretta collaborazione con l’Associazione Italiana Biblioteche del Friuli Venezia Giulia, ha lanciato “Crescere leggendo”, un progetto integrato di promozione della lettura sostenuto dalla Regione Friuli Venezia Giulia e realizzato in collaborazione con una nutrita cordata di partners: Associazione culturale 0432, Ente regionale teatrale del Fvg, la scrittrice Chiara Carminati (vincitrice Premio Andersen 2012), i narratori Roberto Anglisani e Livio Vianello e con il supporto tecnico di SAF Autoservizi Fvg S.p.a.

Il progetto, coordinato dalla Cooperativa Damatrà e realizzato in collaborazione con 130 biblioteche e altrettante scuole dell’intero territorio regionale, si rivolge a bambini e ragazzi tra i 6 e gli 11 anni d’età. Per l’anno scolastico 2012-2013 ne sono stati coinvolti circa 10.000 in 130 comuni del Friuli Venezia Giulia.

“La lettura precoce – spiega Mara Fabro della Cooperativa Damatrà – è riconosciuta dalla letteratura scientifica internazionale come attività che facilita i processi di sviluppo cognitivo e relazionale”. “Autorevoli esperti – prosegue – sottolineano come oggi quasi tutti i Paesi europei si stiano confrontando con un allarmante fenomeno: quasi il 20% degli adolescenti– aggiunge – ha infatti seri problemi con la lettura e la comprensione dei testi. Crescere Leggendo, basato sulla sinergia di scuole, biblioteche, famiglie e operatori culturali nasce proprio dalla volontà di contrastare questa tendenza a partire dalla convinzione che leggere sia per tutti, ciascuno a suo modo”.

Allo stesso modo, Cristina Marsili presidente dell’Associazione Italiana Biblioteche Sezione Fvg, sottolinea come Crescere Leggendo sia riuscito a sviluppare sul territorio regionale dei presidi strutturati che hanno coordinano una serie di attività dedicate alla fascia d’età 6-11 anni. “L’estensione del progetto sul tutto il territorio regionale, l’elevato numero di scuole, biblioteche, operatori culturali coinvolti – spiega la Marsili – sono la testimonianza più significativa del successo e dell’interesse che questo progetto ha suscitato”.

Dopo Gianni Rodari, Italo Calvino e i “raccoglitori di storie”, l’edizione 2012/2013 di “Crescere Leggendo” è stata dedicata ai 150 anni della casa editrice Salani, che dalla “Biblioteca dei miei ragazzi” a “Gl’Istrici” ha trasformato la visione dei lettori e della letteratura per ragazzi in Italia.

Crescere Leggendo è oggi uno dei progetti più significati nella promozione alla lettura realizzati nella Regione Friuli Venezia Giulia.

Sono stati realizzati laboratori e incontri di promozione della lettura rivolti alle classi della scuola primaria, e nell’ottica della continuità educativa, anche alle classi del I anno della scuola secondaria di primo grado; laboratori e incontri rivolti alle famiglie e all’utenza libera; spettacoli teatrali legati al tema del leggere e del raccontare; incontri con l’autore; moduli formativi e tavole rotonde sulla letteratura per ragazzi rivolti a bibliotecari, educatori, docenti, lettori volontari, genitori.

Tra tutte le attività formative va segnalata la prima edizione del Festival della Letteratura bambina: un momento di formazione dedicato ai bibliotecari, insegnanti, librai, lettori occasionali, studenti universitari, realizzato grazie alla partecipazione di autorevoli autori e relatori: Luigi Spagnol, presidente della Casa editrice Salani, il compianto Roberto Denti fondatore della prima libreria per ragazzi Teresa Buongiorno, giornalista, scrittrice ed esperta in letteratura per l’infanzia e infine Carla Ida Salviati, direttrice di riviste specializzate dedicate al mondo della scuola. Un coro di voci autorevoli per approfondire i temi della letteratura e della promozione della lettura.

Il Festival della Letteratura bambina dopo la giornata di formazione si e` diffuso su tutto il territorio : da San Vito al Tagliamento a Gemona del Friuli, da Tolmezzo a Spilimbergo, da Codroipo a Ronchi dei Legionari, da Latisana a Cervignano,fino ad arrivare a Capodistria (Slovenia) , dando vita di volta in volta ad una molteplicita` di esperienze di lettura con ospiti ed autori provenienti da tutta Italia (Pietro Formentini, Emanuela Nava, Fabrizio Silei, Guido Quarzo)