Chi cerca trova. Una settimana del giallo nella Biblioteca comunale di Cles

immagine-biblioteca-300x288

Promuovere la lettura attraverso una collocazione del materiale librario in base ad aree tematiche e organizzare degli eventi per promuovere la conoscenza dei generi letterari. Queste le motivazione che hanno spinto i bibliotecari del comune di Cles in Trentino ad affrontare questo progetto: andare incontro agli utenti, che spesso sono affezionati lettori di un genere letterario. Le stesse librerie infatti espongono i libri secondo il genere proprio perché ottengono maggiori riscontri di vendite. “Anche la nostra missione di bibliotecari – affermano gli organizzatori – è quella di incentivare il frequentatore della biblioteca a curiosare negli scaffali, a scoprire un nuovo autore all’interno del genere preferito, a prelevare autonomamente, sentendosi indipendente, capace e importante in biblioteca”.

“Anche noi vogliamo vendere di più! – aggiungono - Abbiamo quindi provato a ragionare come chi frequenta la biblioteca, riorganizzando percorsi e patrimonio in base agli interessi dei lettori, più che ai sistemi di classificazione. Si è deciso quindi di collocare i volumi di narrativa in base alle seguenti aree tematiche, che vengono contraddistinte, per facilitare l’utente, da un colore applicato tramite una fascetta colorata sul dorso del libro.

E’ stata inoltre studiata un’etichetta leggibile che non riporta più gli astrusi codici della Classificazione decimale Dewey, comodissimi per i bibliotecari, ma incomprensibili per gli utenti; l’attuale etichetta evidenzia unicamente il genere letterario e il cognome e nome dell’autore. Solamente in caso di autori molto prolifici viene indicato un numero progressivo per velocizzare la ricerca.

Qualora siano presenti delle serie con un personaggio (es. Montalbano) sull’etichetta colorata viene indicato il nome del personaggio. Ogni libro ha richiesto circa 10-15 minuti di lavoro per poter essere nuovamente ricollocato e rietichettato. L’enorme mole di lavoro (quasi 10.000 volumi di narrativa adulti) è stata da poco ultimata ed ha richiesto circa 8 mesi di lavoro). Per rendere partecipe l’utente del lavoro di ricollocazione del materiale librario nella parte di volumi in fase di lavorazione è stato inserito un cartoncino con la dicitura “CHI CERCA TROVA!

Adesso – affermano i responsabili della Biblioteca – stiamo ricollocando i libri per area tematica .. ci vuoi aiutare? Proponi in quale area andresti a collocare questo libro.

La settimana del giallo – thriller ha proposto cinque appuntamenti per tutte le fasce di età e precisamente:

BRIVIDO. Lettura teatrale. Storie da vivere con i sensi (quasi al buio), teneramente dedicate ad Edgar Allan Poe di e con Giacomo Anderle e Alessio Kogoj

Storie da Gustare - Storie e merenda da paura. Età consigliata 4 – 8 anni

Delitto Trentino. Non so perché ho ucciso. Spettacolo teatrale e multimediale in stile narrativo/ documentaristico per conoscere la strage di Vetriolo. In scena gli investigatori/attori che hanno seguito un laboratorio teatrale organizzato dalla Biblioteca e curato da Stradanova Slow Theatre

Sfida di Cluedo. Per grandi e piccoli dagli 8 anni.

Cena con delitto in biblioteca. Un mistero da svelare, un colpevole da trovare … prelibatezze da

gustare.

La biblioteca ha proposto inoltre una selezione di libri gialli – thriller e del materiale di approfondimento sul genere letterario per conoscere la storia del giallo, partendo dai grandi classici fino ad arrivare ai gialli contemporanei, analizzando anche i diversi tipi/filoni di giallo.

La biblioteca non vuole porsi solamente come ente di prestito, ma promuove la lettura con molteplici tecniche, incuriosendo e coinvolgendo .. fino a diventare essa stessa la scena del crimine!

Tags: